Iran


Dal 6 al 15 aprile 2012

Il fascino incantatore della Persia

terra di diversità e spiritualità


… In uno sguardo

con

Iscrizioni entro il 29 Febbraio 2012

Per informazioni e iscrizioni scrivi a info@voyagesillumination.com

 

Durata Del Viaggio:  10 Giorni / 9 Notti  

1° GIORNO, 6 APRILE:  ARRIVO A TEHRAN, IKA AIRPORT
Accoglienza e  Trasferimento in Hotel Espinas. IKA Airport-Tehran city center, 40km.

Giro alla scoperta di questa splendida città: visiteremo il Quartiere armeno con le sue chiese e le sue cattedrali, i famosi ponti Sio-se Pol e Khajou con la caratteristica doppia fila di archi sovrapposti, tutti decorati a mosaico e il piccolo padiglione centrale dove la corte safavide cenava ammirando il panorama sul fiume Zayandeh. Ancora, la Moschea del Venerdì e i vari monumenti voluti dallo Scià Abbass e i successori Safavidi. Passeggeremo tra gli splendidi palazzi di Gonbad-e-Kavus che risalgono all’anno mille. Oltre che gioiello architettonico, la città offre l’occasione di entrare in contatto con costumi e tradizioni popolari. Iranbastan, museo archeologico  e National Jewels Museum.  In serata incontro con un derviscio sufi.

2° GIORNO,  7 APRILE:  TEHRAN  ISFAHAN
Colazione in Hotel volo per Isfahan.
Un vecchio adagio persiano recita “Isfahan  é la metà del mondo e i viaggiatori sottoscrivono entusiastici, ammaliati da tanta, traboccante bellezza”.
Si parte dalla suggestiva piazza centrale Naghshe Jahan o Emam  Square un altro dei “Iran Cultural  Heritage” insignito dall’ UNESCO  dovesi affacciano le antiche botteghe del Gran Bazar, la Moschea Imam, la Moschea Sheikh-Lotfollah Mosque , Ali Qapu, il palazzo reale dei Safanidi , che ressero l’impero tra il 1501 e il 1736  e  visita ad una traditionale casa da te in Isfahan.
In serata alla scoperta del  Zoorkhaneh  un tipo di sport religioso nazionale, definito  dall’UNESCO eredità intangibile.
A seguire breve incontro con alcuni Zoroastri in un tempio del fuoco di Isfahan.  Pernottamento in Abbasi Hotel.

3° GIORNO,  8 APRILE: ZEINODDIN
Dopo colazione, Proseguiremo alla scoperta del Si-o-Se & Khaju bridges.
Se il tempo lo permetterà visiteremo anche il Chehel-Sotun, il cosiddetto Palazzo delle Quaranta Colonne, così chiamato a causa delle venti sottili colonne lignee che, riflettendosi nelle acque della fontana all’ingresso del padiglione centrale, creano l’illusione di raddoppiarsi.
Dopo pranzo partenza per Zeinoddin. Il viaggio verso Zeinoddin consta di 5-6 ore di durata per 360 KM. Il Caravanserai era storicamente un alloggio sul ciglio della strada dove i viaggiatori potevano riposare per riprendersi da lungo viaggio. Tipicamente i caravanserai supportavano il flusso di commercio, di informazioni e di viandanti lungo un  una rete di rotte commerciali che coprivano l’Asia, Nord Africa, Sud-Est Europeo e soprattuo tutta la Via della Seta. Dall’esterno questo alloggio di fortuna assomiglia ad una rovina abbandonata, dentro invece si apre un mondo meraviglioso intriso di un’atmosfera tutta locale e saremo molto felici di essere arrivati in macchina e non a cammello !!!
Pernottamento in Caravanserai.

4° GIORNO, 9 APRILE:  YAZD
Dopo colazione ci metteremo in viaggio verso Yazd, 60 km.
La città fondata dai Sassanidi dove ebbe origine l’antico culto zoroastriano che conta qui oltre un migliaio di fedeli. La sopravvivenza dell’antica religione è garantita dal Fuoco Sacro conservato nei tempio Atashkade, che secondo i seguaci di Zoroastro brucia ininterrottamente dal 470. Muoveremo, quindi, a Dakhme dove si trovano alcune tra le più suggestive Torri del Silenzio che si ergono nel deserto e in cima alle quali, secondo la tradizione, gli zoroastriani ponevano i loro defunti per farli divorare dagli avvoltoi. Proseguiremo con la moschea Jame-Mirciakhmaq che si erge in una bellissima piazza medioevale, quindi a passeggio tra i quartieri della città vecchia e se il tempo lo permetterà visiteremo il Chack Chak Village, Alexander prison, Amir Chakhmagh Mosque & Dolat Abad garden.
Pernottamento in Moshir Hotel.

5° GIORNO, 10 APRILE : KHOOR
Dopo colazione ci metteremo in viaggio verso  Khoor. 370 KM per circa 5-6 ore per poter godersi il tramonto sul deserto lungo la via. Riposo in Bali Traditional Hotle.

6° GIORNO, 11 Aprile:  SHAHROOD  
La mattina sperimentermo cosa significa andare a cammello nel Deserto Centrale e prima di pranzo ci metteremo in viaggio verso Shahrood. 445 KM , circa 6-7 ore.
In serata Musica Traditionale e incontro private con un  sufi darwish ‎
Pernottamento in Shahroud tourist Inn, una struttura locale, molto semplice ma pulita. L’unica possibile.

7° GIORNO, 12 APRILE :  BASTAM & KHARAGHAN  – BOOM KOLBEH
La moderna Shahrood di oggi, era soltanto un semplice villaggio prima del regno di Fath Ali Shah della dinastia Qajar, con due vecchi castelli e un piccolo podere hanno chiamato “Shabdary” .  Le zone circostanti tuttavia, quali Bastam  e Kharaghan hanno una storia le cui tracce risalgono a ben 8.000 anni fa.
Qui visiteremo i luoghi cari di 2 dei più grandi Sufi di tutta la storia Iraniana. Bayazid Bastami Tomb e Abu al-Hassan Kharaghani Tomb.
Ci metteremo poi in viaggio per Boom Kolbeh-  200 KM per circa 5 ore dovute al tipo di strada.
Pernottamento in ecolodge.

8° GIORNO, 13 APRILE:  BOOM KOLBEH
Boum Kolbeh è una ecodolge turcomanna con spettacolari vedute del Golestan National Park dove potremo sperimetare una tipica giornata.Turkman music  in Turkmen village.
Pernottamento in ecolodge.

9° GIORNO, 14 APRILE:  GORGAN TO TEHRAN
In viaggio verso Gorgan , circa tre ore per 170 Km .
Volo per Tehran e pernottamento in Hotel Espinas

10° GIORNO, 15 APRILE: PARTENZA PER L’ITALIA