Birmania, Con Gli Sciamani Sul Divino Popa


Articolo di Silvia Turrin

Dal 25 dicembre 2011 al 7 gennaio 2012, Selene Calloni Williams – psicologa, maestra di yoga, counselor, esperta in costellazioni familiari ad approccio immaginale – conduce un viaggio straordinario, in cui spiritualità, antropologia e scoperta di ancestrali conoscenze vengono intrecciate, dando vita a un itinerario indimenticabile.  La meta è la Birmania (l’attuale Myanmar) Paese che, nonostante la dura dittatura, riesce a conservare tutta la sua bellezza e il suo misticismo.

La Birmania è avvolta dall’influsso del Buddhismo Theravada, mantenendo però antiche tradizioni, come la credenza popolare negli spiriti chiamati Nat. Selene ha approfondito questo sapere attraverso numerose ricerche etnologiche in questa terra ancora misteriosa e da queste sue peregrinazioni e poi incontri, esperienze, studi è nato il libro Le Carte dei Nat  e le Costellazioni Familiari. Uno strumento per parlare con gli antenati (Edizioni Mediterranee) di prossima uscita. Il volume è arricchito dal mazzo delle 37 Carte disegnate dall’artista Luigi Scapini e dal dvd “Myanmar, Terra dei Nat”, girato a Pagan con gli sciamani del Monte Popa e presso la tribù degli Eng in Birmania.

Per entrare direttamente in questo mondo così mistico, dove il passato assume nuova importanza, e per incontrare popoli depositari di storie ricche di umanità, il viaggio con Selene è un’opportunità imperdibile. Il percorso inizia a Yangon tra pagode in cerca dei “budo”, mistici eremiti che di rado giungono in città per svolgere le loro pratiche ascetiche, mostrando alla gente comune i loro poteri sovrannaturali. Circondata dal verde di alberi rigogliosi, Yangon ospita la Shwedagon Paya che, con la sua cupola dorata, domina la città dall’alto della collina. Tappa assolutamente suggestiva sarà poi Bagan e il suo Monte Popa, dove aleggiano i Nat, gli spiriti della natura che ancestralmente lo abitano. In questo ambiente così carico di energia si ascolta la presenza dei Nat attraverso la voce degli alberi, delle montagne e degli uccelli. I Nat sono spiriti, ma al contempo simboleggiano miti e archetipi: entrando in contatto con loro si percepisce un’altra parte della realtà, ancora inviolata.

Selene accompagnerà il gruppo verso la profonda conoscenza di questo sapere birmano così ancestrale. Il viaggio si snoda poi verso Kalaw, e continua con un trekking non impegnativo e ricco di suggestioni attraverso Painnebin, Taryaw, Yarzagyi dove si ammirano paesaggi che sembrano essere ancora incontaminati, lontani dalla frenesia urbana occidentale. Il trekking è anche motivo di incontro con la gente locale, sorridente e ospitale, e sarà occasione per passare la notte in un monastero tipicamente birmano. L’itinerario prosegue poi attraverso foreste, villaggi, con tappe presso il lago Inlay; Kyaing Tong; e i villaggi Wan Pauk, Lahu Shi e Ahku. Le varie destinazioni permettono di entrare in stretto contatto con antiche etnie, come gli Akha, con le loro usanze e i loro rituali. Non può infine mancare un giorno dedicato alla meditazione, immergendosi nel tranquillo flusso spirituale del buddhismo Theravada.

Il viaggio con Selene permetterà di capire come animismo e buddhismo convivano in maniera armoniosa in un paese che cerca la pace.

Per info e iscrizioni:

http://www.voyagesillumination.com

info@voyagesillumination.com

Lascia un commento