La Siberia degli sciamani della Luna e Ukok a cavallo – Dal 15 luglio al 1 Agosto

Ecco finalmente l’itinerario che da anni stiamo sognando. C’è l’abbiamo fatta! L’abbiamo realizzato. L’incontro con gli sciamani e poi una grande, magnifica meditazione a cavallo attraverso il magico altipiano di Ukok, il “Pascolo Celeste”, uno dei luoghi più mistici al mondo. Se hai un vero spirito d’avventura e ami l’anima selvaggia, questo è il tuo momento con noi!  

 

La partecipazione è strettamente subordinata ad un colloquio individuale!

Ed ecco, per quel che è possibile descrivere, l’itinerario.

Primo giorno.

Arrivo a Barnaul. Trasferimento a Gorno-Altajsk. Sistemazione in albergo. Visita del Museo Nazionale della Repubblica degli Altaj. Pernottamento in albergo.

Secondo giorno.

Trasferimento a Kosh-Agach. Pernottamento in albergo.

Terzo – settimo giorno.

Incontri e rituali con sciamani nella regione di Kosh-Agach e seminario con Selene. Pernottamento in albergo.

 

Ottavo giorno. 

Trasferimento a Giazator. Preparazione per la parte a cavallo del viaggio. Pernottamento in capanna.

Nono giorno. Giazator fiume Gizator torrente Sudobaj (2-3 ore in sella)

Al mattino verranno assegnati i cavalli e fornite le istruzioni necessarie per cavalcare in modo sicuro. Ognuno dovrà portare parte delle provviste e equipaggiamento del gruppo nelle proprie bisacce. Si parte dal villaggio kazako di Giazator per poi attraversare l’omonimo fiume e lasciare la sua ampia valle per la stretta gola del torrente Sudobaj. Più avanti la vista si aprirà sull’intera catena montuosa Juzhno-Chujskij con il suo picco più alto, l’Iktu (3936 metri). Sulle sponde del torrente Sudobaj metteremo campo. Ci sarà poi la possibilità di salire, a piedi, su una delle cime più vicine per godere di una meravigliosa vista sul villaggio di Giazator e la sua valle. Pernottamento in tenda.

Decimo giorno. Torrente Sudobaj passo Kara-Bulak (2800 metri) fiume Kara-Bulak (6-7 ore in sella)

Si arriverà in mattinata alla sorgente del torrente Sudobaj per poi affrontare la ripida salita al passo Kara-Bulak, alto 2800 metri. Sulla cima del passo vi si aprirà una vista mozzafiato: davanti a voi il misterioso altipiano di Ukok delimitato dalle cinque cime del massiccio Tabyn-Bogdo-Ola, mentre dietro alla schiena vedrete gli alti picchi della catena Juzhno-Chujskij, con la possibilità di vedere, nella distanza, si diradassero le nuvole, i tre picchi del monte Belukha, il più alto della catena Katunskij e di tutti gli Altaj. Scendiamo dal passo lungo le pittoresche sponde del fiume Kara-Bulak, con la loro flora estremamene ricca di fiori. Il lago alla sorgente del fiume Kara-Bulak si presenta con una curiosa forma e colore. Metteremo campo sulle sponde del fiume, non lontano da una meravigliosa cascata. Pernottamento in tenda.

Undicesimo giorno. Fiume Kara-Bulak fiume Akkol fiume Ak-Alakha Kyzyltash fiume Kalguty fiume Ak-Alakha (7-8 ore in sella)

Giornata piena ed emozionante. Continueremo il percorso lungo la valle del fiume Kara-Bulak fino alla sua immissione nel fiume Ak-Alakha. Sulle sponde di quest’ultimo incontreremo i primi resti archeologici. Per godere di una vista sull’alto di tutto l’altipiano di Ukok ci manterremo ad un’altezza di 2600 metri. Vi si presenterà alla vista una pianura cosparsa di innumerevoli laghetti alpini di colore scuro tra i quali serpeggiano torrenti di colore bianco-latte. Si aprirà una vista ancor più spettacolare sul massiccio Tabyn-Bogdo-Ola (le Cinque Cime Sacre, come furono battezzate dallo stesso Gengis Khan), che formano il limite sud dell’altipiano. Una di queste cime, Najramdal (4374 metri), è la più alta in Siberia dopo il Belukha. Tanti pensano che proprio questo massiccio montuoso formi la porta d’entrata per la leggendaria Shambala. Da sempre l’altipiano è stato considerato sacro dalle popolazioni dell’Altaj. Qui sono stati effettuati importanti ritrovi archeologici che attestano la presenza di popolazioni turciche, scite, unne e sarmate. Nella zona di Kyzyltash sarà possibile osservare petroglifi raffigurati animali e risalenti a 4700 anni fa.  Nella valle del fiume Kalguta potrete invece vedere i resti di un cimitero kazako della fine dell’ottocento. Seguiremo gli stessi sentieri percorsi nei secoli da guerrieri, nomadi, mercanti e dello stesso Gengis Khan. Ci accamperemo presso il ponte sull’Ak-Alakha. Pernottamento in tenda.

Dodicesimo giorno Fiume Ak-Alakha – tomba della “Principessa degli Altaj” – caserma di Bertek – lago Kalgin-Kul (6-7 ore in sella)

Continueremo la nostra escursione per l’altipiano che costituisce un vero museo all’aria aperta. Incontreremo per la via resti archeologici di varie epoche, inclusi kurgan, menhir, steli altri tipi di monumento funebre. Arriveremo finalmente al luogo dove avvenne uno degli più sensazionali ritrovamenti archeologici in Russia, quello della mummia della “Principessa degli Altaj”, una giovane donna scita sepolta in una tomba monumentale. Passeremo poi da una caserma delle guardie di confine per il controllo dei documenti, per poi procedere fino al lago Kalgin-Kul, sulle quali acque azzurre volano i gabbiani, a migliaia di chilometri dal mare! Opzionalmente, si può poi salire su un vicino colle (2624 metri) per ammirare i laghi e le montagne circostanti dall’alto. Pernottamento in tenda.

Tredicesimo giorno. Lago Kalgin-Kul – fiume Akkol (6-7 ore in sella)

Attraversamento dell’altipiano di Ukok, salita fino al passo Karsulu (2500 metri). Dal passo si potrà godere di una vista mozzafiato sul massiccio Tabyn-Bogdo-Ola e tutto l’altipiano, l’ultima, infatti, prima di lasciare Ukok. Da lì cominceremo a scendere verso il fiume Akkol. Pernottamento in tenda.

 

Quattordicesimo giorno. Fiume Akkol – passo Bugymuiz – fiume Ildeghem (6-7 in sella)

Per la steppa saliremo fino al passo Bugymuiz (2843 metri). La salita non è ripida e offre ampie vedute sulla catena Juzhno-Chujskij e sul massiccio Shenelju. Incominceremo a scendere prima di accamparci in un bosco sulle sponde del fiume Ildeghem.

Quindicesimo giorno. Fiume Ildeghem – Giazator (4-5 ore in sella)

Attraverso i boschi scenderemo per la valle del fiume Gizator per poi attraversare il fiume stesso e tornare al villaggio di partenza. Fine del tragitto a cavallo. Sauna russa. Pernottamento in capanna.

Sedicesimo giorno.

Trasferimento a Barangol. Visita di siti storici e attrazioni naturali sulla strada. Cena d’addio. Trasferimento a Barnaul (850 chilometri). Pernottamento in albergo.

Diciassettesimo giorno. 

Rientro.

N.b. In virtù del fatto che, oltre al visto per la Russia, avremo necessità di un visto speciale che richiede almeno un paio di mesi per essere ottenuto vi preghiamo di iscrevervi al più presto

 

 


Messico dal 15 al 30 agosto 2017 – Essere immaginalisti in 10 mosse

Prepara il sombrero! Finalmente con la mia amica Susan, che vive in Messico e che è totalmente appassionata di culture tribali, riti ancestrali ed ha un particolarissimo contatto con l’anima del mondo, sono riuscita a mettere a punto per Voyagesillumination un itinerario nuovo, uno di quelli che non facevo più da anni e che da anni mi veniva richiesto.

Il fatto è che il Messico di Voyagesillumination non poteva essere un Messico turistico, ma doveva essere simultaneamente un viaggio nelle meraviglie geografiche e un’avventura interiore. Ci son voluti anni, ma alla fine eccolo qui: il Messico di Voyagesillumination. Susan sarà con noi con tutta la sua squisita cultura e conoscenza a farci da guida e io ovviamente sarò con voi per il mio seminario, che per l’occasione ho deciso di intitolare: “Essere immaginalisti in 10 mosse”. Chi è un immaginalista? Uno che non crede più nelle favole sintetiche, ma che risveglia l’anima dalle profondità delle ossa.

Se hai mariti, compagni, figli o pronipoti che vogliono venire e non sono interessati al seminario, abbiamo pensato anche a loro con attività alternative.Allora, dai, prepara il sombrero, a tutto il resto abbiamo già pensato, soprattutto all’esperienza della meraviglia che ci aspetterà per sorprenderci perché con Voyagesilumination, si sa, anche i programmi più scontati sono sempre una felice sorpresa.

 

Messico 15 giorni/14 notti. DAL 15 AL 30 AGOSTO 2017

Primo giorno, secondo e terzo giorno – MEXICO CITY – workshop.

 

Quarto giorno – MEXICO CITY – TEOTIHUACÁN – OAXACA – Visita alla antica città di Teotihuacán, che è a circa 60 chilometri da Mexico City. Trasferimento a Oaxaca.

TEOTIHUACÁN

TEOTIHUACÁN

 

Quinto giorno – OAXACA – MONTE ALBÁN – MITLA – TULE – OAXACA – Pellegrinaggio al Monte Albán, un impressionante sito archeologico dove vi sono importanti reperti della cultura Olmeca, Zapoteca e Mixteca. Nel pomeriggio ci receremo a Mitla sttraordinario luogo con gli edifici decorati da mosaici simbolici. Lungo il percorso ci fermeremo per visitare ‘El Tule’, uno degli alberi più vecchi e più grandi del mondo. Infine faremo ritorno a Oaxaca.

 

MONTE ALBAN

 

MITLA

 

Sesto giorno – OAXACA – VILLAHERMOSA – PALENQUE – Continua il nostro viaggio da Oaxaca attraverso la parte sud della catena montuosa della Sierra Madre, passeremo da Villahermosa e raggiungeremo Palenque.

OXACA

 

Settimo giorno – PALENQUE – AGUA AZUL – MISOL HÁ – PALENQUE – Visita del sito archelogico Palenque, uno dei più importanti luoghi di ritrovamento delle vestigie della cultura Maya. Nel pomeriggio visiteremo le magnifiche cascate di Agua Azul dove potremo nuotare nell’acqua blu e cristallina della meravigliosa cascata Misol-Ha which immersa nella giungla tropicale. Dopo questa straordinaria esperienza torneremo nell’hotel di Palenque.

PALENQUE

AGUA AZUL

 

Ottavo giorno – PALENQUE – SELVA LACANDONA – Oggi, dopo colazione, raggiungeremo la Selva Lacandona. Lungo il percorso visiteremo Bonampak. Trascorreremo la notte in un piccolo villaggio, in un ostello semplice , faremo amicizia con la comunità locale, approfondiremo le loro tradizioni e vedremo se possibili essere ricevuti dallo sciamano.

Nono giorno – SELVA LACANDONA  – PALENQUE – Rientro a Palenque.

Decimo giorno – PALENQUE – CAMPECHE – Ci trasferiremo da Palenque a Campeche, visiteremo Edzna e l’antica città di Campeche.

Undicesimo giorno – CAMPECHE – UXMAL – KABAH – MÉRIDA – Raggiungeremo Uxmal per visitare le meraviglie del suo sito archeologico: la Piramide di Guesser, la piazza di Nun, il Palazzo del Governatore e il terreno del gioco della palla.  Quindi andremo al sito archeologico di Kabah. In auto raggiungeremo Mérida, altresì detta la “città bianca”. Durante la visita della città avremo una profonda esperienza in Montejo Avenue, al monumento alla madre terra.

UXMAL

 

Dodicesimo giorno -MÉRIDA – CHICHEN ITZA – CANCÚN – Colazione. Partenza per Chichen Itza, il sito Maya meglio conosciuto e recuperato nello Yucatan. Il tour include una visita al “Castello”, i terreni, l’osservatorio, la piazza delle mille colonne, il tempio del giaguaro e il pozzo sacro (Cenote). Nel pomeriggio visita del Cenote X-Keken, per poi andare in albergo a Cancun. Pernottamento.

CHICHEN ITZA

 

Tredicesimo e quattordicesimo giorno  – CANCÚN – Continuazione del nostro workshop sulla spiaggia. Pernottamento.

 

CANCUN

 

Quindicesimo giorno – CANCÚN – Ritorno all’aeroporto. Fine del viaggio.

Se vuoi unirti a Voyagesillumination in questo viaggio esclusivo richiedi la scheda con tutti i dettagli dell’iniziativa alla seguente e-mail: info@voyagesillumination.com


Siberia: Lago Baikal e incontro con sciamani ereditari. Dal 12 al 23 aprile 2017

Ho deciso di tornare a Ust’-Ordinskij, dove, sono stata molte volte, presso l’Università della Buriazia, per i miei studi sullo sciamanismo, con Petr, titolare della cattedra di sciamanismo e grande punto di riferimento per gli sciamami buriati.
Poi saremo a Irkutsk. Io ho vissuto in un piccolo appartamento in un quartiere un po’ periferico, ma carino, con Michelangelo, che studiava il russo e beveva tè verde al mango tutti i giorni con una insegnante di Ust’-Ordinskij.
Infine non potevo non pensare di non tornare sul meraviglioso Lago Baikal, tanto grande che lo chiamano “mare”. In aprile sarà ancora ghiacciato, nessun turista in giro, solo natura, bellezza e naturalmente loro, gli sciamani, sia quelli che conosco sia quelli che ancora non conosco, per portarci in una grande avventura, un mondo altro, dal quale si torna sempre com la sensazione della piena rinascita.
Saremo nella Siberia autentica, non quella dei turisti delle dacie estive e delle gite in barca.
L’esperienza sarà unica, come tutte le avventure di Voyagesillumination.
L’organizzazione è interamente fatta da me, Michelangelo ed Helena (se hai letto “Il Profumo della Luna” sai di chi sto parlando).
La partecipazione è strettamente subordinata ad un colloquio personale.
ISCRIZIONI ENTRO IL 15 GENNAIO 2017
 
Diario di Viaggio in Siberia con Selene Calloni Williams

Ecco il programma. O meglio, ecco ciò che si può pensare di programmare, il resto è  meraviglia!

13 aprile: arrivo a Irkutsk,visita della città, pernottamento in albergo.
14 aprile: trasferimento ad Arshan, passeggiata ad Arshan, pernottamento in albergo / casette di legno
15 aprile: sorgenti calde, incontro con lo sciamano Vasilij Rasputin (albergo/casette)
16 aprile: trasferimento a Jasachnuju, incontro con sciamani (albergo)
17 aprile: passeggiata, trasferimento ad Irkutsk (albergo)
18 aprile: trasferimento ad Ust’-Ordinskij, incontro con nostro sciamano (ritorno ad Irkutsk per la notte)
19-22 aprile: isola di Ol’khon, incontri con sciamani ed escursioni sull’isola (casette). Questo non lo possiamo dare per certo, anche se è altamente probabile, infatti ad aprile tutti i collegamenti pubblici e ufficiali per l’isola sono sospesi, ma i locali comunque vi arrivano con imbarcazioni private. Dunque il solo modo per raggiungere l’isola sarà chiedere un passaggio a qualcuno.
22 aprile: ritorno ad Irkutsk (albergo)
23 aprile: partenza
foto_siberia5

Meditazione, Natura e Bellezza dal 27 dicembre 2016 al 6 Gennaio 2017 in Sri Lanka

“Ayubowan”. Ecco come si viene accolti in questa terra, situata a sudest dell’India, con un’espressione che nella lingua locale significa “che tu possa vivere a lungo”. Un bellissimo benvenuto che esprime la straordinaria positività degli abitanti dell’isola di Sri Lanka.

È proprio qui, in questo paese, con una popolazione in prevalenza buddhista, che Voyagesillumination tornerà dal 28 dicembre 2016 al 6 gennaio 2017. Selene Calloni Williams ti accompagnerà in uno straordinario viaggio alla scoperta dell’anima dello Sri Lanka, luogo eccezionale dal punto di vista naturalistico da molti definito “l’isola della perfetta felicità”. Qui, dove si possono ammirare oltre seimila monasteri dedicati al Buddha, scoprirai la forza vitale e rigenerante della meditazione Theravada, sperimentandola direttamente in un jungle temple.

buddha_picco

Statua del Buddha sull’Adam’s Peak

 

Questa terra, Selene la conosce molto bene. Fu proprio in quest’isola che a soli 19 anni conobbe il suo maestro di yoga sciamanico Michael Williams, professore di letteratura inglese e studioso di cammini iniziatici.

Grazie a lui, poté incontrare il Venerabile Ghata Thera, monaco buddhista che le ha trasmesso gli insegnamenti della meditazione Theravada. Selene frequentò poi la prestigiosa Oriental Yoga Academy di Colombo.

Sempre in Sri Lanka, nel jungle temple di Ghata Thera, conobbe anche il Venerabile Gotatuwe Sumanaloka Thero, monaco buddhista con cui Selene ha meditato nella giungla. Gli amici di Nonterapia conoscono già Gotatuwe Sumanaloka, essendo stato invitato da Selene in Europa per tenere alcuni seminari di meditazione.

Selene è sempre rimasta in contatto con il Venerabile Thero ed è ritornata più volte sull’isola in forma privata e anche accompagnando gruppi di persone desiderose di vivere un vero ritiro di Mindfulness e di Meditazione nella foresta.

Anche tu, quest’anno, hai l’occasione di conoscere questa terra meravigliosa e di sperimentare la meditazione Theravada, affidandoti alla consolidata esperienza di Voyagesillumination in tema di viaggi ispirati a una “spiritualità senza confini, come via alla conoscenza e alla crescita.

Selene, insieme al venerabile Gotatuwe Sumanaloka Thero, ti accompagnerà in un ritiro di Mindfulness e di Meditazione nella foresta della regione dell’Adam’s Peack.

Sperimenterai anche un intenso pellegrinaggio notturno sulla montagna sacra, per poi rigenerarti per tre interi giorni in riva all’oceano, in simbiosi con la rigogliosa Natura dell’isola di Sri Lanka, con le sue zone tropicali e famose piantagioni di tè.

Sri Lanka

PROGRAMMA

Si arriva in Sri Lanka il 28 dicembre e si riparte dallo Sri Lanka il 6 gennaio.

Si starà per circa la metà del tempo in un eremitaggio nelle piantagioni di tè del centro dell’isola (zona Nuwara Elia) e l’altra metà al mare (zona Matara). Sarà sempre con noi il Monaco, Rev. Gotatuwe Sumanaloka Thero. Oltre al ritiro di meditazione e mindfulness il viaggio comprende visite e pellegrinaggi sacri:

  • Pellegrinaggio all’Adam’s Peack
  • Pellegrinaggio a Horton Plains
  • Visite a Newara Elia e a Kandy.

Se vuoi unirti a Voyagesillumination in questo viaggio esclusivo richiedi la scheda con tutti i dettagli dell’iniziativa alla seguente e-mail: info@voyagesillumination.com

ISCRIZIONI ENTRO IL 22 OTTOBRE 2016

Affrettati con l’iscrizione poiché i posti disponibili sono pochissimi. Se sei interessato scrivici subito!

N.B. Il ritiro di meditazione rilascia crediti per il percorso formativo per Istruttori di Mindfulness


La Grecia degli Oracoli, Ritiro sciamanico-tantrico con Selene Calloni Williams – IMPERDIBILE!

dal 6 al 13 settembre 2016

 

L’oracolo di Delfi, i Misteri Eleusini, i Riti Orfici, avevano una comune radice con le tradizioni magico-mistiche orientali?
Esiste uno SCIAMANISMO tutto occidentale, tutto da vivere e scoprire.È potente, illuminante, magico.
Veni a praticarlo con noi in un posto da sogno e dai una spinta rivoluzionari e creativa alla tua vita.Nessuno come Selene Calloni Williams, esperta di sciamanismo e simultaneamente di psicologia archetipica può accompagnarti per mano in questa grande avventura!Impara a trattenere il “rasa”, il liquido del piacere, maschile e femminile, per coltivare il fuoco della concupiscenza e raggiungere il piacere immoto, il piacere che non fugge mai via, perché non dipende da nessun oggetto esterno.Esprimi un desiderio prima di partire e portalo con te per seppellirlo nell’umida e oscura profondità della psiche da dove si genererà il frutto delle tue intenzioni: questa è la genesi del pellegrinaggio sacro.

“Cammina e camminando  ascolta!”

PROGRAMMA

PRIMO GIORNO

Visita guidata del Tempio di Poseidone a Capo Sounio (bellissimo!). Pernottamento in hotel (BB)

tempio di Poseidone

SECONDO GIORNO

Di buon mattino trasferimento al porto del Pireo con bus riservato. Partenza con aliscafo per Sifnos delle ore 07.30 (operativo noto al momento) con arrivo previsto intorno alle 10.40. Trasferimento in hotel con bus riservato. Soggiorno mare. Trattamento di HB (cena in taverna convenzionata).

sifnos1

TERZO GIORNO

Soggiorno mare e ritiro sciamanico. Trattamento di HB (cena in taverna convenzionata).

QUARTO GIORNO

Soggiorno mare e ritiro sciamanico. Trattamento di HB (cena in taverna convenzionata).

QUINTO GIORNO

Mattino ancora soggiorno mare e ritiro sciamanico. Pranzo libero. Verso le ore 12.00 trasferimento al porto con bus riservato.

Partenza con l’aliscafo da Sifnos per Pireo delle ore 13.00 (orario attuale) con arrivo previsto verso le ore 16.30. Trasferimento con bus riservato per l’hotel. Pernottamento in hotel PARTHENON ad Atene (BB)

SESTO GIORNO

Alle 08.00 circa  partenza con bus e guida per l’escursione intera giornata a Delfi (tragitto a/r ca 6 ore). Visita del sito archeologico di Delfi. Visita del Museo Archeologico. Rientro tardo pomeriggio / sera ad Atene. Pernottamento in hotel PARTHENON ad Atene (BB)

Tempio di Apollo a Delfi

Tempio di Apollo a Delfi

SETTIMO GIORNO

Intera giornata di visite con guida. Bus solo al mattino per trasferimento ad Eleusi e visita del sito archeologico di Eleusi. Pomeriggio visite ad Atene: Museo Archeologico Nazionale e Museo di Arte Cicladica. Pernottamento in hotel PARTHENON ad Atene.

OTTAVO GIORNO

Tempo a disposizione ad Atene sino all’orario di partenza del volo di rientro per l’Italia. Trasferimento con bus riservato all’aereoporto.